Ci sono degli incontri che lasciano il segno, ci sono opere che trasmettono emozioni. Questo è il caso del Maestro Ottaviani e delle opere che ha presentato ad Area Contesa Arte il 28 Aprile.

Scultore, pittore, orafo, ogni sua opera è una perla di una lunga collana. Molte sono le soddisfazioni che hanno segnato il cammino di Giuliano Ottaviani, un percorso ricco di successi sia nazionali che internazionali. E’ il primo italiano ad avere una scultura esposta in permanenza in una piazza cinese, a Changchun.

Area Contesa Arte si è animata con le sue opere di sinuose indossatrici

Musicanti e danzatori.

C’è da rimanere affascinati dalla sinuosità delle opere del Maestro e io veramente non so decidere dove posare lo sguardo, se tra le opere raffiguranti il movimento oppure i quadri che riempiono le pareti e che mi avvolgono.

Oppure dalle ceramiche.

Tutto si muove si anima. L’operato del Maestro Ottaviani non si limita solamente alla pittura ed alla scultura, ma si estende alla gioielleria, al design di arredamenti interni, all’arredo urbano con la realizzazione di sculture monumentali dai 2 ai 6 metri d’altezza. Ad Area Contesa Arte porta lei, una elegantissima signora di due metri che attira gli sguardi, ammalia, colpisce.

E a me rimane la gioia di aver conosciuto un grande artista.   ©Barbara Fanelli