Il giorno dopo un giorno di festa, il 26 Aprile, via Margutta si è nuovamente animata con i colori dell’arte.

Ad Area Contesa Arte erano infatti presenti due artisti d’eccezione: Bra e Marisa Muzi.

Un’ unica serata per 2 artisti straordinari, ognuno nella sua particolarità.

L’ artista Bra presenta la sua mostra personale dal titolo “Fremiti Sensuali“: rassegna di opere in cui la figura femminile, centrale nella rappresentazione, avvolta da atmosfere rarefatte e sfumate diventa mistica e sensuale apparizione.


L’altra mostra presentata è una rassegna di opere dell’artista Marisa Muzi dal titolo “La Musica prorompe nel cuore“, in  cui artisti e musicisti del nostro secolo sono raffigurati attraverso il cuore e l’anima dell’artista.

Di Bra e dei suoi ritratti di donna vi avevo già parlato qui.

Non avevo fatto in tempo, invece, a parlarvi, prima del Vernissage, di Marisa Muzi e delle sue opere.

Ne approfitto ora per raccontarvi un po’ di lei.

Per Marisa Muzi dipingere è l’ essenza della vita. Il pennello si muove sulla tela e tutto si trasforma  in emozione. Dotata di un’ energia non comune, si confronta con tecniche sempre più libere sperimentando l’uso di materiale come l’argento, la sabbia, tessuti, cristalli, resine e pietre, uniti ad oli, smalti e acrilici.

Per esprimersi nella pittura, Marisa si da dei temi che sono anche il percorso della sua vita.

 

©Barbara Fanelli