BARBARA DI MAURO

BIO
Ho avuto la fortuna di avvicinarmi al mondo dell’ arte grazie al mio lavoro come assistente alle persone con gravi disabilità.  (Brighton UK 1995 -2001)

Il mio lavoro consisteva nello stimolare la persona utilizzando ogni forma di arte. Questo mi ha mi ha insegnato a comunicare tramite i colori la dove le parole erano a volte irraggiungibili.  Ho imparato a conquistarmi l’efficacia dell’immagine e celebrare mondi  di colori che rappresentavano traguardi, urli o semplici dichiarazioni del proprio “Se” altrimenti inespresso .
Marzo 2001 un grave incidente da cavallo dove riporto la frattura della spina dorsale mi costringe a letto per oltre un anno. Periodo in cui mi sono dedicata alla realizzazione di piccole opere in argilla.
Nel 2002 rientro e mi dedico totalmente al mondo del lavoro accantonando tutte le mie passioni artistiche alle quali mi riavvicino solo nell’ Ottobre 2014 con la frequentazione di un corso on line con Whitney Freya – 21 day Painting Meditation challenge. Il corso ha come scopo di stimolare la creatività e nutrirla esercitandola ogni giorno per 21 gg di seguito con l’aiuto e la guida di file audio o video. Nascono cosi i miei primi acquarelli in libertà. Uso il colore per esprimere e sbloccare le mie emozioni.
Ottobre 2015
La paura ed il dubbio di un tumore al seno mi costringe di nuovo a cambiare priorità ed a dedicarmi completamente alla guarigione. Comincio ad usare le tele a riprendermi il mio spazio senza attese, senza giudizi, senza filtri ed esprimo ciò che sento.
Febbraio 2016
Workshop di pittura intuitiva con l ‘artista MARIANNE CORDIER (Roma)
Un Week end intenso dove porto me stessa e grazie all’ esperienza di MARIANNE capisco che è il momento di una condivisione più estesa che l accettazione di me della mia storia va condivisa con il mondo e non è più solo per me . Altre persone possono rispecchiarsi nei miei dipinti e  dare loro un altra vita, un altro significato. Condivisione che permette a me di espormi e di crescere.
L’acquerello per me rappresenta un momento di pura meditazione. Lavoro molto velocemente senza pensare, canalizzo le mie emozioni piu intime che come per magia attraverso l’uso impulsivo del colore ritrovo rappresentate nel dipinto.
La maggior parte delle tele sono invece eseguite con effetto materico. È un continuo esplorare colori e tecniche; le arricchisco con oggetti nei quali io trovo affinità -Foglie sassi pietre legno sabbia lana stoffe. Sperimento stucchi, paste acriliche e colle. A  volte incorporo nei dipinti oggetti  per me importanti e significativi come ad esempio:

i chiodi e le viti in titanio che ho avuto nella schiena dopo l’incidente nel dipinto the Power of Pain; un telo africano regalatomi in un viaggio da una donna che amo ricordare nel dipinto Amina nel cuore; pezzi di ghette per equitazione nel dipinto I used to fly tela 60x45.
In questi ultimi due anni, che ho dedicato con amore a me stessa , la mia creatività mi ha avvicinato a molte persone che si sono riconosciute nella mia arte e nelle mio percorso creativo. Sono state loro a fornirmi l ‘energia necessaria per proseguire questo percorso  e dare un senso profondo alla mia arte.
Da qui nasce l’idea di Walking Art by DM –  le immagini della mia arte su borse da indossare; un atto d’amore dapprima rivolto alle persone a me più care ed in seguito un  passa parola tra amiche.
Mostre :
Selezionata  per la 4ª edizione della Mostra Senso Donna Pittura e Scultura
Museo M.A.C.S. – Greccio (RI)
dal 08-05-2016 al 15-05-2016
1° classificata  Premio Sensorialismo Materico IV Edizione
Museo M.A.C.S. Greccio (RI)
Dal 23 luglio al 30 luglio 2016
OPERE ESPOSTE
l’arte non si compra e basta ma si vive in tutte le sue espressioni
VIVI L’ ARTE…VIVI D’ARTE