Sono nato in Sicilia, una bellissima isola dove, tra chiese e dipinti Barocchi, ho iniziato ad intraprendere quella strada che tutt’ora distingue alcuni caratteri dei i miei lavori.

Nel 2013 ho conseguito il diploma in pittura al liceo Artistico “T. Campailla” da cui ho acquistato una buona base sui tipi di utilizzo delle varie tecniche pittoriche quali colori a matita, grafite, acquarelli, tempera e infine olio.

Nel periodo liceale ho frequentato vari workshop che mi hanno permesso di avvicinarmi ad altre tipologie d’espressione artistica come l’installazione, decorazione di strutture esterne ed escursioni fotografiche in quartieri della città.

Nello stesso anno mi sono trasferito a Torino dove ho frequentato l’Accademia di Belle Arti concludendo il percorso dei 3 anni di studio con la laurea di primo livello nell’ambito della Pittura, conseguendo successivamente la specializzazione.

Negli anni universitari la mia ricerca si è diretta verso un’arte che integrasse opere realistiche al quasi abbozzo pittorico, cercando di creare opere che unissero l’attenzione per dettagli con il dipingere di getto.

Nel 2016, durante gli anni della specialistica, ho potuto sviluppare una tecnica che rimanda allo stile Barocco. Le mie opere si contraddistinguono per l’utilizzo della luce e l’ombra che creano, a loro volta, un forte contrasto scenico per manipolare la figura umana e i suoi lineamenti.

La luce e l’ombra sono mezzi espressivi fondamentali per la mia espressione pittorica. La luce intensa crea ombre nette, sottolineando la drammaticità delle scene e modellando plasticamente i soggetti dei dipinti, che così appaiono reali. Nello stesso tempo l’ombra assorbe gran parte degli elementi, in modo da condurre l’attenzione dello spettatore sugli elementi essenziali dell’opera. Questi ultimi sono illuminati con forza da un fascio di luce radente, una luce non naturale che proviene da una fonte luminosa esterna al dipinto e che assume diversi significati, talvolta simbolo della presenza divina. La luce è quindi un elemento realistico che conferisce concretezza ai soggetti, ma è anche una componente irrealistica, poiché assume un significato simbolico e narrativo, illuminando miracolosamente gli elementi chiave della narrazione.”

La mia è una ricerca continua. Sempre influenzato dalle mie origini siciliane, il mio è uno stile che si rifà all’antico cercando di fonderlo con la contemporaneità. Nonostante la predilezione per la pittura, continuo la mia personale ricerca con altre varie tecniche quali disegno, fotografia, china e incisione tentando di inglobarle l’una nell’altra.